I dipinti di Erik Parker sono pieni di colore, al tempo stesso grafici e ci offrono sempre affascinanti composizioni che rappresentano di fatto un intreccio tra visioni inebrianti e riferimenti culturali. L’immaginario nel suo lavoro ha comunque sempre una portata storica, ed è influenzato soprattutto dagli elementi più oscuri della storia americana degli ultimi trent’anni. Parker è un cronista di fatti storici recenti e passati. Utilizzando un metodo simile a quello delle tavole genealogiche, egli traccia elementi, influenze e sfumature di specifici momenti, luoghi o personalità. 
Noto e ignoto sono affiancati, quasi ad avere la stessa importanza nella composizione. In realtà questi dipinti sono frutto di una meticolosa ricerca da parte dell’artista su argomenti che lo hanno interessato profondamente. Attraverso queste associazioni random e applicando una tecnica che secondo la definizione dell’artista costituisce un tentativo di equivalente visivo, Parker costringe l’osservatore ad intraprendere percorsi diversi attraverso i quali poter cogliere l’essenza di un particolare periodo.
Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private, distribuite in esclusiva dalla
First Art Gallery di Siracusa.

Scopri altri artisti in esclusiva:

Back to Top